FENDER TELECASTER THINLINE, 1968

Che chitarra spettacolare! Una Telecaster Thinline del primo anno di produzione, 1968, in condizioni eccezionali e originale al 100%. Tra gli strumenti concepiti nell'era CBS della Fender, la Thinline rappresenta il momento pi felice ed oggi una delle pochissime chitarre CBS considerate un vero classico.

Il corpo, con finitura natural, realizzato in frassino figurato dalle bellissime venature, il cui effetto accentuato dall'incollaggio "bookmatched" del fondo e dall'utilizzo di una tavola particolarmente figurata per il top. Il manico in acero anch'esso notevolmente figurato ed dotato della tastiera incollata nella stessa essenza, la ricercatissima "maple-cap" che sulle Thinline rappresentava la scelta pi frequente. Anche l'altra '68 che abbiamo avuto tempo fa adottava questa soluzione. Sar anche interessante approfondire il confronto tra i due strumenti, che presentano analogie e differenze tipiche di un periodo transizionale.

Il manico datato Ottobre 1968 (l'altra era datata Novembre), la paletta porta il classico logo nero CBS e non vi sono mai state installate altre meccaniche oltre alle originalissime unit "F", perfettamente funzionanti. Nessuna modifica di nessun tipo, nessun abbassacorde aggiunto e praticamente zero usura. Rimuovendo il manico dal corpo e sollevando il battipenna notiamo un particolare interessante: naturalmete ancora presente la scanalatura diagonale che fino alla fine degli anni '60 alloggiava i fili della connessione tra il pickup al manico e i potenziometri, ma al suo interno non perforata e i fili non vi passano! Passano invece attraverso un canale realizzato attraverso il body introducendo il trapano dalla zona dell'incavo per il manico fino a raggiungere il vano potenziometri: cio uno dei primissimi esempi della soluzione adottata alla fine degli anni '60 ma concepita gi nel 1967, anno a cui risale il progetto di tale nuovo schema che illustriamo in una foto. In questo caso, quindi, coesistono la nuova soluzione e il vecchio tipo di body, uscito ancora scanalato dal reparto liuteria ma utilizzato secondo il nuovo schema operativo.

Il battipenna originale a tre strati, con quello superiore in plastica madreperlata. E' lievemente deformato per il naturale "ritiro" della plastica e ha una piccola spaccatura in corrispondenza di una delle viti. L'elettronica su questa prima versione della Thinline quella classica e amatissima delle Telecaster solid-body, con i due single-coil e la tipica piastra dei comandi. I potenziometri sono datati 12ma settimana del '66. Le saldature sono tutte originali, cos come i condensatori, il selettore, il jack e non vi traccia della minima modifica. Il pickup al ponte, disassemblato, non rivela una data leggibile a causa del tipico nastro crespato posto tra la base e la piastra metallica, che ne lascia intravedere solo una cifra (un 6 o un 9) apposta col timbro caratteristico di quel periodo.

L'hardware tutto originale: il ponte con le sellette scanalate, le manopole zigrinate (una lieve differenza tra le due tipica del periodo, in cui si trovano spesso accoppiate manopole met e fine anni '60), la manopolina "top-hat" dello switch marchiata Daka-Ware, ecc. ecc.

Anche il corpo in condizioni eccellenti, sono presenti piccole zone usurate sul retro in corrispondenza della cintura e dei punti di contatto col corpo del musicista, e qualche piccola traccia di urti evidenziata in foto. 

Questa Thinline suona davvero bene, con tutta la cattiveria di una Telecaster "giusta" e un buon bilanciamento tra i due pickup. E' davvero un piacere e il manico scorrevole e dritto. Zero problemi per una grande chitarra degli anni '60, dall'estetica e dal suono mozzafiato e assolutamente pronta per il palco!

E' accompagnata dalla sua custodia rigida originale in black tolex con logo Fender, in condizioni altrettanto eccellenti.

6700.00