home - intro - dove - servizi - lista - links - mail  

ARCHIVIO

GRETSCH 6120 Chet Atkins Hollowbody, 1962

 orange. La doppia spalla mancante stata introdotta sulle 6120 alla fine del '61, quindi siamo alle prese con uno strumento che risale primo anno di questa nuova versione col corpo sottile denominato Electro-Tone, e che anni dopo ('66) sarebbe stata chiamata 'Nashville'. L'intarsio nella paletta a ferro di cavallo, sotto il logo T-Roof Gretsch. Due pickup FilterTrons, ponte straight bar, Gretsch-Bigsby v-cutout vibrato, meccaniche Grover originali con bottone ovale, tastiera 'neo-classic' in ebano con intarsi 'thumbprint', hardware dorato con un po' di usura ma in buono stato. Sordina singola con feltrino rosso sotto la leva di comando (tipico dei primissimi anni del modello). Il colore un arancio ambrato, ma non  sbiadito (com' possibile vedere confrontando con la parte del top coperta dal Bigsby), e non c' alcuna traccia di checking: la chitarra sotto questo aspetto come nuova, senza graffi da cintura, urti, o usura da plettro, in condizioni che possiamo tranquillamente definire near-mint, e sapete che non usiamo spesso questo termine! Il battipenna integro, con la tipica lineatura accanto alla vite, ma solido e originale. Altra spaccatura nella plastica presente accanto ad una vite di una cornice dei pickup.... ma sto diventando pignolo.... Mi fermo qui: la custodia, ovviamente, anch'essa originale (e bellissima).  Manca il back-pad (cuscinetto posteriore). Le immagini? Eccole, ma apritele una alla volta: 


in case - head - body1 - body2 - body3 - back - neck heel