home - intro - dove - servizi - lista - links - mail  

ARCHIVIO

GIBSON L-5 CES Master Model, 1990

sunburst. Non ci sono parole per descrivere la bellezza di una chitarra come questa: ci proveremo, in ogni caso. Legni splendidi, costruzione straordinariamente accurata, suono da favola. La tavola del top in due pezzi di abete dalla grana molto fitta e dalla particolare figurazione, e naturalmente intagliata a mano. Il fondo in due pezzi di acero eccezionalmente fiammato, ovviamente intagliato a mano anch'esso e con le tipiche venature verticali del taglio "quarter-sawn". Manico in acero fiammato (5 pezzi, tre di acero separati da lamine di mogano). Fasce in acero figurato. L'etichetta doppia, e una riporta la firma del liutaio responsabile per la costruzione di questo particolare strumento, James W. Hutchins, e la qualifica di "master model" riservata agli strumenti di liuteria della Gibson. Le condizioni della chitarra sono impeccabili, solo un accenno di usura alla doratura dei pickup e la vernice lucida "saltata" in alcuni punti del binding della tastiera (facilmente ripristinabile). Intarsi in madreperla sia sulla tastiera, che sul ponte, che nell'inserto in ebano dell'attaccacorde. Il suono della chitarra eccezionale, sia da acustica che da elettrica, niente a che vedere con le brutte L-5 dell'era Norlin della Gibson: grazie a chitarre come questa che la grande Casa americana ha riacquistato fama e prestigio dopo gli anni bui, ritornando ai vertici assoluti della qualit nella liuteria. Custodia rigida originale.
L5 Master Model - body1 - body2 - body3 - back - body back - spruce top - hardware - headstock - flame - flame2 - grain