FENDER TELECASTER Custom Color Sunburst, 1968

Neppure una vite stata mai cambiata su questa super-originale e super-rara Telecaster custom color anni '60 con maple-cap neck! La finitura sunburst sulle Telecaster rappresentava un colore "custom" che poteva essere ordinato in alternativa a quello standard (blond) che vedete rappresentato da un'altra chitarra dello stesso periodo presente nella nostra lista. Sul top di questa chitarra il rosso quasi scomparso per l'esposizione alla luce fuorch nelle aree protette dal battipenna (vedi foto sotto), mentre sul fondo si mantenuto perfettamente visibile. Insieme alla tastiera in acero, il "quasi due-toni" del top conferisce allo strumento un fascino particolare, ricco di reminiscenze anni '50 accentuate dal bellissimo checking della finitura, ancora totalmente nitro.

Il corpo in ontano e contribuisce alla grande leggerezza della chitarra. Sotto il battipenna, oltre alla citata evidenza del rosso nel sunburst originale, notiamo la scanalatura diagonale che alloggia il collegamento elettrico tra il pickup al manico e la sezione dei controlli, tipica di tutte le Tele pre-69. Nella cavit del pickup al manico un "SB" rivela l'indicazione della finitura custom per gli operai addetti alla verniciatura. Il manico, datato Luglio 1968, il classico e ricercatissimo "maple-cap": un pezzo di acero privo della scanalatura sul retro, con il truss-rod inserito frontalmente e poi chiuso dall'incollaggio della tastiera realizzata nello stesso legno. 

Il logo ben conservato quello nero del periodo CBS, le meccaniche sono le "F" originali, ed originali sono anche il capotasto e i tasti che mostrano normali segni di usura ma sono ancora perfettamente funzionali. La finitura trasparente della tastiera usurata in alcuni punti nelle prime posizioni. Il battipenna in plastica a tre strati privo di spaccature e deformazioni, con qualche graffio dovuto alla rimozione di un adesivo. La piastra metallica dei controlli ospita il selettore a tre vie e i due potenziometri di tono e volume, datati 17ma settimana del 1966: interessante notare come provengano esattamente dallo stesso stock utilizzato per l'altra nostra '68, prodotta nelle stesse settimane di questa chitarra. Sia potenziometri che selettore hanno le manopole originali.

Tutta la cablatura della chitarra ha ancora le caratteristiche tipiche della met degli anni '60, con i fili bicolori e tutte le saldature assolutamente originali. Entrambi i pickup funzionano perfettamente: probabilmente siamo stati i primi a smontarli per fare queste foto! Il pickup al ponte rivela in modo leggibile la data del 1968 (il mese non chiaro, potrebbe essere 4 oppure 9). Il ponte ha le tre sellette scanalate, privo di grosse tracce di ruggine ed completo del suo copri-ponte "ashtray" originale.

La chitarra non mostra particolari segni di usura. Un graffio sulla parte posteriore del "corno", la scoloritura naturale del rosso del top di cui abbiamo parlato, le tracce di usura sulla tastiera, ma direi che tutto qui. Il checking invece evidente sia sul top che sul fondo, ma solo sulla paletta ha fatto saltare qualche scaglietta di vernice lucida. In tutto il resto dello strumento non fa che aggiungere un tocco di fascino vintage con la sua intricata tessitura.

La Telecaster suona benissimo ed priva di problemi funzionali. Si tratta di uno strumento veramente raro ed eccezionale per bellezza, leggerezza e suono! La mancanza della custodia originale (che stiamo per attivamente cercando) ci consente di proporla allo stesso prezzo di una normale blond. Quante altre ne vedete in giro?